Le Carte Usticesi - Tarocchi e carte da gioco, Tarot and Playing cards

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

'I Carte Usticisi '
di Vittorio Arnò


Sono carte da Gioco nelle quali è evidenziata l'originalità dell'isola e gli elementi che più la caratterizzano.
I colori usati per la confezione indicano la purezza e la serenità.
I personaggi raffigurati sono ragazzi e ragazze del luogo. I semi rappresentano elementi tipici di Ustica, visualizzati per intero negli assi.
I Bastoni sono: i rami del "Ficus", albero impiantato nell'isola più di un secolo fa.
I Denari: l'immagine nostro sole estivo.
Le Spade: la parte superiore del pesce spada tipico del nostro mare.
Le Coppe: il calice stregato della maga Circe (Ustica nella mitologia è l'isola della maga circe). Nelle carte vi sono varie immagini del luogo e nel retro vi è la sagoma dell' isola accompagnata dallo stemma del comune ove vi sono raffigurati i tre vulcani simbolo della nascita di Ustica.





Vittorio Arnò, Usticese verace presidente di una coop. che si preoccupa di valorizzare i beni culturali e naturali dell'isola di Ustica, nel campo del sociale si occupa di teatro dialettale come attore da circa 20 anni e come scrittore di commedie da tre, fa parte di una associazione scacchistica del luogo dal 1988, campione di scacchi del'isola (ma non si fanno più tornei da circa 8 anni), vice presidente dell'unica biblioteca del luogo (parrocchiale) si preoccupa di animare gli adolescenti sia a livello teatrale che parrocchiale da circa 10 anni.
Ultimamente ha scritto un libro - dal titolo "Il luogo Incantato"- che uscirà entro sei mesi con la casa editrice Albatros e ne ha un altro in preparazione che sarà un saggio che raggruppa le più importanti fonti che narrano sulla contestatissima storia di Gesù.
"L'idea  della carte Usticesi è nata per la voglia di pubblicizzare il mio luogo natìo del quale sono tanto innamorato. Ovviamente i 4 semi oltre al loro significato esplicitamente scritto ne hanno un altro molto più profondo per non tradire l'origine esoterica per il quale motivo hanno avuto origine i primi mazzi di carte della storia.
A questo ho voluto accostare la genunità di persone comuni per contrastarli a quelli che si credono essere personaggi rilevanti del posto".





 
Torna ai contenuti | Torna al menu